La città di Londra recupera il calore generato sui treni della metropolitana per riscaldare la sua popolazione

0
2

In un ambiente ambientale particolarmente complesso, le principali città di tutto il mondo stanno cercando di controllare il proprio impatto, in particolare riducendo il proprio consumo energetico. È il caso di Londra, che sta mettendo in atto un sistema che risponde alle esigenze locali recuperando calore dai treni della metropolitana, dove le temperature possono salire fino a 40 gradi.
Il progetto congiunto tra Islington County Transport to London (equivalente qui RATP, ndr) e lo specialista Rampol mira a fornire riscaldamento a più di 1.000 case nei prossimi mesi.

Quest’ultimo proviene dalla Northern Line, una delle linee della metropolitana di Londra. Questo uso originale e innovativo delle alte temperature create dalle persone che congestionano i treni è reso possibile dalla costruzione di percorsi tra le stazioni di Angel e Old Street. Ciò consentirà di ridistribuire la perdita di calore nella rete di fornitura esistente di Islington, soddisfacendo così i requisiti. Riscaldamento e acqua calda.

Acqua sotterranea per fornire il 38% dei londinesi

Questo è un chiaro esempio di ciò che è noto come “riscaldamento globale” o sviluppo di calore composito dalla produzione industriale, centrali elettriche e fiumi e perdita di calore su larga scala da fonti naturali e umane. In futuro, sarà una soluzione economica che può essere utilizzata più di oggi.

La Greater London Authority, il dipartimento responsabile della gestione sociale, energetica ed economica della Greater London, consentirà presto a questa operazione rivoluzionaria di soddisfare il 38% del fabbisogno di riscaldamento della popolazione. Il progresso non si ferma qui! Il sistema, infatti, ha anche il vantaggio di essere invertito per potenziare le stazioni. metropolitana in estate.

READ  Robot di disinfezione e termocamere: benvenuti nell'ufficio COVID-19

Agendo in questo modo, la City di Londra sta aprendo la strada a tutti i grandi accumuli, che è consigliabile fare altrettanto per ridurre il loro impatto sull’ambiente. Andando ancora oltre, English Capital ha annunciato il divieto di riscaldamento a gas per tutte le nuove case a partire dal 2025. Non è interessante?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here