giugno 21, 2021

Borse Ue con il freno tirato, Piazza Affari la migliore con Unicredit e banche

2 min read

Francoforte guarda all’esito del voto in Sassonia-Anhalt. Piazza Affari in territorio positivo con le banche. Corre Saras, su del 40% nell’ultimo mese. Spread stabile in area 108 punti

Dopo l’incertezza delle prime ore di scambi, a metà seduta le Borse europee cercano e trovano lo spunto per portarsi in territorio positivo, proseguendo sulla via dei rialzi delle ottave precedenti. I principali indici azionari europei sono tutti in crescita, a partire dall’AEX -0,10% di Amsterdam, dal CAC 40 +0,17% di Parigi e dal DAX 30 +0,16% di Francoforte, sostenute dai comparti auto, media e banche. La Borsa tedesca valuta l’esito a sorpresa che si sta profilando per le elezioni nel land della Sassonia-Anhalt dove la Cdu è data vittoriosa dagli exit-polls superando la destra di Afd.

Milano si conferma la migliore, sostenuta dalle banche, con il FTSE MIB +0,80% che accelera, dopo avere raggiunto nella scorsa ottava i nuovi massimi dall’ottobre 2008: a mercati chiusi venerdì è poi arrivata la conferma del giudizio di Fitch sull’Italia con il rating rimasto a BBB- e outlook stabile. Il mantenimento dello status quo da parte dell’agenzia era atteso. Osservato speciale resta comunque il tema inflazione. La segretaria del Tesoro Usa Janet Yellen ha auspicato che l’amministrazione Biden prosegua nel suo imponente piano di rilancio dell’economia anche se questo dovesse alimentare l’incremento dei prezzi e ha aggiunto che un ambiente con tassi «leggermente più alti» rappresenterebbe un «plus». Attenzione anche alle possibili reazioni dei mercati sull’accordo preliminare raggiunto in seno al G7 per una tassa minima globale sulle multinazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.